Migrante morto prima dello sbarco a Vibo, la Procura apre un’inchiesta

Disposta l’autopsia sulla salma del 25enne proveniente dall'Africa subsahariana per accertare le reali cause del decesso. Sul suo corpo rinvenuti segni di percosse

Disposta l’autopsia sulla salma del 25enne proveniente dall'Africa subsahariana per accertare le reali cause del decesso. Sul suo corpo rinvenuti segni di percosse

Informazione pubblicitaria

La Procura di Vibo Valentia ha aperto un’inchiesta sul decesso del giovane immigrato di 25 anni deceduto due giorni fa sulla nave della Marina militare prima dello sbarco nel porto di Vibo Marina insieme ad altri 762 migranti. 

La Procura ha disposto l’autopsia sulla salma del giovane, proveniente dall’Africa subsahariana per accertare le reali cause della morte. Sul suo corpo i medici presenti a bordo della nave “Bettica” avrebbero rinvenuto segni di violenza originati da percosse subite prima di intraprendere la traversata lungo il Canale di Sicilia. (Agi)