Detenzione di arma clandestina, 82enne condannato a 4 anni di reclusione

I fatti contestati risalgono al 2012 quando i carabinieri scovarono un fucile calibro 12 e le relative munizioni in un casolare di campagna

I fatti contestati risalgono al 2012 quando i carabinieri scovarono un fucile calibro 12 e le relative munizioni in un casolare di campagna

Informazione pubblicitaria

Quattro anni di reclusione. È questa la condanna comminata dal Tribunale di Vibo Valentia, per il reato di detenzione di arma clandestina, a Francesco Iannello, 82 anni. 

Al pensionato è stato contestato il possesso di un fucile calibro 12 con la matricola abrasa, e del relativo munizionamento, nonché di una 357 magnum, nascosti in un casolare di sua proprietà e rinvenuti nel corso di una perquisizione operata dai carabinieri nel marzo del 2012. 

Il pm Concettina Iannazzo aveva chiesto la condanna a 4 anni e 1500 euro di multa, mentre per la sola detenzione della pistola era stata chiesta l’assoluzione. Richieste parzialmente accolte dal Tribunale che ha, come detto, condannato l’ottuagenario a 4 anni di detenzione.