Brucellosi, nuovo caso nel Vibonese: sequestrato gregge

Un allevamento di ovini è stato posto sotto sequestro a Filandari. Disposta l’immediata macellazione di 52 esemplari infetti

Un allevamento di ovini è stato posto sotto sequestro a Filandari. Disposta l’immediata macellazione di 52 esemplari infetti

Informazione pubblicitaria

Un gregge di 189 pecore è stato posto sotto sequestro preventivo a Filandari, in località “Gentilara”. Il provvedimento, disposto dal commissario straordinario Sergio Raimondo, si è reso necessario in seguito alla segnalazione da parte dell’Asp della presenza, all’interno dello stesso allevamento, di 52 casi di brucellosi ovina. 

L’ordinanza prevede che il proprietario metta in atto una serie di misure finalizzate a contenere la diffusione della brucellosi, come l’isolamento degli animali infetti e sospetti dal resto dell’allevamento; l’immediata macellazione degli stessi nei termini di legge; il divieto di qualsiasi movimento da e per l’allevamento infetto, salvo autorizzazione per l’uscita degli ovini destinati ad immediata macellazione; il divieto d’accesso alle stalle a persone estranee o comunque non addette alla custodia degli animali e di tenere lontani dalle stalle e dai luoghi infetti cani, gatti ed altri animali da cortile.