sabato,Luglio 13 2024

Omicidio Prisco nel Cosentino, tre arresti

Il 32enne è stato raggiunto da colpi di fucile mentre rientrava a casa a Tortora il 17 febbraio scorso. E' morto in ospedale dopo giorni di agonia

Omicidio Prisco nel Cosentino, tre arresti

Tre persone – Angelo Lentini, di 43 anni, di Praia a Mare, ritenuto l’esecutore materiale; Michele Tufano (39), originario di Ottaviano (Napoli) e Jonathan Russo (39) di Praia a Mare – sono state arrestate all’alba dai carabinieri della Compagnia di Scalea. I tre sono accusati in concorso dell’omicidio di Francesco Prisco, l’uomo di 32 anni gravemente ferito in un agguato avvenuto a Tortora, nel Tirreno Cosentino, la notte del 17 febbraio scorso e morto dopo una decina di giorni nell’ospedale di Cosenza. [Continua in basso]

I provvedimenti di arresto sono stati emessi dal gip su richiesta della Procura. Prisco, nella notte dell’agguato, era stato raggiunto da alcuni colpi sparati da un fucile calibro 12 mentre rientrava a casa a Tortora. A fare fuoco sarebbe stato, a seguito di un litigio avuto con la vittima, Angelo Lentini che a bordo di un’auto condotta da Tufano aveva raggiunto con Russo l’abitazione di Prisco. Il quarantaduenne era stato colpito in diverse parti del corpo ed era successivamente stato soccorso e trasportato nell’ospedale di Cosenza dove poi a distanza di alcuni giorni è deceduto. (Ansa)

LEGGI ANCHE: Amministrazione giudiziaria per azienda di supermercati con negozi in Calabria e Sicilia – Video

‘Ndrangheta, c’è un nuovo pentito in Calabria: tremano le cosche del Reggino

Articoli correlati

top