Ferì un coetaneo al termine di una lite, condannato a sette anni e mezzo

Il pm aveva chiesto otto anni a carico di Salvatore Barbieri, 19enne di Cessaniti che nel dicembre scorso sparò a Giuseppe Raffa

Il pm aveva chiesto otto anni a carico di Salvatore Barbieri, 19enne di Cessaniti che nel dicembre scorso sparò a Giuseppe Raffa

Informazione pubblicitaria

È di sette anni e sei mesi la pena comminata dal tribunale di Vibo Valentia (giudice Lorenzo Barracco) a Salvatore Barbieri, il 19enne di Cessaniti, responsabile del tentato omicidio di Giuseppe Raffa, suo coetaneo di Zungri, lo scorso 13 dicembre nei pressi del palazzetto dello sport di Vibo Valentia.

Il tentato omicidio sarebbe maturato nel corso di una lite per futili motivi che per poco non è sfociata in tragedia visto che Raffa è stato raggiunto da un proiettile conficcatosi a pochi millimetri dalle parti vitali per la cui estrazione il ragazzo è stato sottoposto ad una delicata operazione nel reparto di Neurologia dell’ospedale di Catanzaro.

Il giudice, che si è pronunciato al temine del processo celebrato con il rito abbreviato, ha respinto la richiesta del pubblico ministero Benedetta Callea che aveva invocato una condanna ad otto anni e quattro mesi.