Collegamenti con le Eolie, inaugurata la tratta in aliscafo

Primo attracco per l'“Eraclide” che, due volte a settimana, collegherà Vibo Marina con Milazzo passando per le suggestive isole siciliane

Primo attracco per l'“Eraclide” che, due volte a settimana, collegherà Vibo Marina con Milazzo passando per le suggestive isole siciliane

Informazione pubblicitaria
L'aliscafo Eraclide a Vibo Marina

È arrivato alle 12.30 di ieri, domenica 24 luglio, con precisione cronometrica rispetto all’orario previsto, l’aliscafo “Eraclide” della compagnia Liberty Lines, che ha inaugurato il nuovo collegamento tra il porto di Vibo Marina e quello di Milazzo, passando per le Isole Eolie. 

Leggerezza, velocità e comfort sono le principali caratteristiche dell’imbarcazione. Interamente costruito in alluminio, l’aliscafo è in grado di raggiungere una velocità di 34 nodi. L’Eraclide, che può trasportare fino a 238 passeggeri accompagnati da un bagaglio con un peso massimo di 10 Kg, è dotato di bar, tv, poltrone reclinabili, aria condizionata, stabilizzazione elettronica. Sino a settembre effettuerà due corse settimanali,  ogni giovedì e domenica, con arrivo al porto di Vibo Marina alle 12.30 e partenza per le Eolie alle ore 16. 

Aliscafo tra Lipari e Vibo Marina, la Pro loco: «Opportunità di rilancio»

Ma il nuovo collegamento, curati, come detto, dalla società Liberty Lines, non si limita soltanto al trasporto di passeggeri che intendono raggiungere le Eolie, le meravigliose “sette sorelle” del Mediterraneo, ma prevede il suo “capolinea” nel porto siciliano di Milazzo (orari: 8.00 da Milazzo con arrivo a Vibo alle 12.30 e ripartenza da Vibo per Milazzo alle 16 con arrivo alle 20.35). 

Sarà quindi possibile raggiungere la Sicilia imbarcandosi a Vibo e by-passando il tratto più difficile dell’A3 consentendo di evitare lo stress di un viaggio in autostrada e l’attraversamento dello Stretto che, nel periodo estivo, è spesso caratterizzato da tempi d’imbarco non brevi e dalla formazione di interminabili code  sotto il solleone.

Collegamento in aliscafo per Lipari, occasione mancata per Tropea