Omicidio Vangeli, interrogatorio dal gip per Giuseppe Prostamo

Il giovane di San Giovanni di Mileto è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia in carcere firmata dal gip distrettuale

Il giovane di San Giovanni di Mileto è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia in carcere firmata dal gip distrettuale

Informazione pubblicitaria

Si è svolto in mattinata dinanzi al gip del Tribunale di Vibo Valentia, Giulio De Gregorio (per rogatoria del competente giudice per le indagini preliminari distrettuale di Catanzaro), l’interrogatorio di garanzia di Giuseppe Prostamo, 33 anni, di San Giovanni di Mileto, raggiunto da ordinanza di custodia cautelare in carcere. E proprio nella casa circondariale di Vibo Valentia, dinanzi al giudice Giuseppe Prostamo ha respinto tutte le contestazioni relative alle accuse di omicidio ai danni di Francesco Vangeli, il 26enne di Scaliti di Filandari scomparso nella notte fra il 9 e il 10 ottobre dello scorso anno. Il detenuto – difeso dall’avvocato Giuseppe Grande – ha negato di aver preso parte al fatto di sangue ed alla distruzione e soppressione del cadavere, occultato in un sacco nero dopo essere stato sparato con un fucile, trasportato con l’aiuto del fratello Antonio Prostamo sulle rive del fiume Mesima e qui gettato. 

Nell’ordinanza che ha raggiunto in carcere Giuseppe Prostamo viene anche confermata l’aggravante della metodologia mafiosa per entrambi i reati (omicidio e soppressione di cadavere) consistita nel dare alle fiamme la Ford Fiesta con la quale Francesco Vangeli aveva raggiunto la sera del 9 ottobre 2018 l’abitazione di Giuseppe Prostamo a San Giovanni di Mileto. Sono state invece escluse le aggravanti della premeditazione e dei futili motivi, ed anche le aggravanti mafiose in relazione al solo reato di detenzione illegale di armi. Le indagini sul caso non sono ancora concluse e diverse novità potrebbero aversi dall’esame delle immagini degli impianti di videosorveglianza e da altra attività investigativa tuttora in corso. 

LEGGI ANCHE: Omicidio Vangeli: nuova ordinanza in carcere per i fratelli Prostamo

 Omicidio Vangeli: anche armi e droga per un delitto non solo passionale

Delitto Vangeli, si stringe il cerchio sui fiancheggiatori dei Prostamo – Video

Omicidio Vangeli: le intercettazioni che incastrano i Prostamo e gli arresti domiciliari violati di continuo

Omicidio Vangeli: il gip del Tribunale Vibo conferma il carcere per Prostamo