Evasione dai domiciliari, arrestato e poi assolto 23enne di Vibo

Era stato fermato dalla polizia nella frazione Longobardi alla guida di una Bmw. Il giovane ha diversi procedimenti in corso

Era stato fermato dalla polizia nella frazione Longobardi alla guida di una Bmw. Il giovane ha diversi procedimenti in corso

Informazione pubblicitaria

La Squadra Volanti della Questura di Vibo Valentia ha arrestato per evasione dagli arresti domiciliari Loris Palmisano, 23 anni, di Vibo, fermato all’altezza dell’abitato della frazione Longobardi alla guida di una Bmw. Loris Palmisano sottoposto alla misura della detenzione domiciliare con provvedimento del magistrato di Sorveglianza di Catanzaro ed autorizzazione quotidiana al lavoro, è stato così tratto in arresto poiché trovato fuori dal luogo di lavoro e privo di autorizzazioni ad effettuare spostamenti diversi da quelli autorizzati. 

Comparso oggi per il giudizio con rito direttissimo, il giudice del Tribunale di Vibo Valentia Chiara Sapia (pm titolare Lotoro, pm d’udienza Nusdeo) ha convalidato l’arresto senza applicare alcuna misura ed ha proceduto su sollecitazione della difesa alla celebrazione del procedimento con le forme del rito abbreviato, condizionato all’acquisizione di alcune indagini difensive oltre che all’escussione di un teste. Palmisano, sottoposto ad interrogatorio, ha fornito spiegazioni sull’accaduto. Il pm ha quindi chiesto la condanna alla pena di mesi nove di reclusione (con la riduzione per la scelta del rito, senza la concessione delle circostanze generiche in ragione dei precedenti penali e delle gravi pendenze giudiziarie). Dopo la discussione della difesa e la camera di consiglio, il Tribunale ha pronunciato sentenza di assoluzione con la formula “perché il fatto non costituisce reato”. Loris Palmisano Loris è stato difeso dall’avvocato Diego Brancia.