Rissa a colpi di spranga al mercato di Fabrizia: quattro feriti, uno è grave

Per una delle persone coinvolte si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso. Restano ancora poco chiari i contorni della vicenda 

Per una delle persone coinvolte si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso. Restano ancora poco chiari i contorni della vicenda 

Informazione pubblicitaria

Una violenta lite degenerata in rissa a colpi di spranga con ben quattro feriti che hanno dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Per una di loro, M. G. di 49 anni, si è reso necessario l’intervento dell’elisoccorso che l’ha trasferita in ospedale a Catanzaro. E’ quanto accaduto questa mattina a Fabrizia, nel corso del mercato settimanale che ogni martedì si tiene nella piazza principale del paese. Qui un’accesa discussione tra ambulanti, tutti del luogo, nata per un posto conteso in cui collocare le bancarelle, si è tramutata in una rissa con conseguenze molto gravi. Tre di loro sono stati portati in ospedale a Serra San Bruno e Vibo, mentre la donna, che secondo quanto è stato possibile apprendere era intervenuta nel litigio che aveva coinvolto il marito e il figlio, ha rimediato un colpo di spranga alla testa e riportato un forte trauma cranico e ferite lacero-contuse. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, per i primi accertamenti e l’avvio delle indagini si sono precipitati i carabinieri della locale Stazione e i colleghi della Compagnia di Serra San Bruno. In un primo momento si era ipotizzato il ferimento da armi da taglio ai danni delle persone coinvolte della rissa. Le stesse, attinte da reciproci calci, pugni e colpi di spranghe, sono state giudicate guaribili dai sanitari in giorni 10 circa, e saranno deferite dai carabinieri all’autorità giudiziaria. Nel corso delle indagini sono stati posti sotto sequestro una spranga in ferro ed un coltello.