Letto, biciclette e un tosaerba sull’auto: la Polstrada di Vibo multa una famiglia diretta in Sicilia

Il singolare carico era stipato sul portapacchi di una monovolume partita da Viterbo. Messo in sicurezza il tutto, il viaggio è ripreso verso la destinazione finale 

Il singolare carico era stipato sul portapacchi di una monovolume partita da Viterbo. Messo in sicurezza il tutto, il viaggio è ripreso verso la destinazione finale 

Informazione pubblicitaria
La monovolume fermata a Sant'Onofrio

Un letto (completo di materasso, rete, sponde e testata), due biciclette e un passeggino, un numero imprecisato di borsoni e valigie e… un piccolo tosaerba da giardino. Un carico importante e variegato che, di per sé, non costituirebbe nulla di eccezionale se non fosse per il “dettaglio” che lo ha visto stipato sul portabagagli di una monovolume. E’ questa la scena, surreale, che gli agenti della sezione della Polizia stradale di Vibo Valentia, guidata dal comandante Pasquale Ciocca, si sono trovati di fronte nella giornata di ieri, lunedì 5 agosto. Gli uomini in divisa, al chilometro 347 dell’A2 in direzione Sud nei pressi dello svincolo autostradale di Sant’Onofrio, hanno fermato una Volkswagen Sharan con bordo una famiglia di cittadini tunisini regolarmente soggiornanti sul territorio italiano, partiti da Viterbo e diretti agli imbarchi per la Sicilia. Multato per il carico sporgente, il conducente dell’auto, dopo aver sistemato gli ingombranti bagagli in maniera più consona, ha ripreso la sua marcia verso la destinazione finale. 

LEGGI ANCHECarica un intero salotto sul portabagagli, la Polstrada gli ritira la patente