Raccolta straordinaria del sangue, l’Avis fa tappa a San Costantino

Iniziativa promossa dall’associazione Disabili senza barriere di concerto con la sezione miletese dei volontari del sangue 

Iniziativa promossa dall’associazione Disabili senza barriere di concerto con la sezione miletese dei volontari del sangue 

Informazione pubblicitaria
L'iniziativa di San Costantino

Quando si lavora in sinergia il risultato è assicurato. Bella iniziativa dell’associazione Disabili senza barriere di San Costantino Calabro, che di concerto con l’Avis comunale di Mileto ha unito le forze per un nobile fine: ritrovarsi insieme nella centrale piazza Dante per raccogliere sangue. Nell’occasione, a San Costantino, sul posto ha operato un’autoemoteca attrezzata Avis con a bordo personale qualificato, amministrativo, paramedico e medico. Grande la soddisfazione dei due presidenti di Disabili senza barriere e Avis Mileto, Rocco Deluca e Aldo Angilieri, i quali ringraziano per la bella riuscita di un evento che, a questo punto, sarà ripetuto sicuramente anche in futuro. «Donare sangue, del resto – spiega oggi Deluca – rappresenta un gesto concreto di grande solidarietà, che spesso salva la vita a chi ha urgente bisogno di trasfusioni. Significa, nello specifico, attraverso un dovere civico dare una parte di sé e della propria energia vitale a qualcuno che sta soffrendo. E, ancora, vuol dire preoccuparsi ed agire per il bene della comunità e per la salvaguardia della vita, accantonando un patrimonio collettivo a cui ognuno di noi potrà eventualmente attingere in caso di calamità naturali, di emergenze sanitarie e nei momenti critici di salute».

LEGGI ANCHEMaierato risponde all’invito dell’Avis, raccolte 20 sacche di sangue