Sbarco migranti, fermato un presunto scafista

Il soggetto originario del Gambia avrebbe condotto fino al limite delle acque territoriali 160 dei 424 migranti salvati e approdati ieri nel porto vibonese

Il soggetto originario del Gambia avrebbe condotto fino al limite delle acque territoriali 160 dei 424 migranti salvati e approdati ieri nel porto vibonese

Informazione pubblicitaria

A conclusione delle indagini avviate a seguito dello sbarco di 424 migranti dalla nave Phoenix ieri mattina, la squadra mobile della Questura di Vibo Valentia, unitamente al Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di finanza, ha posto in stato di fermo un soggetto del Gambia, individuato come colui che avrebbe condotto sino al limite delle acque territoriali un grosso barcone con circa 160 migranti a bordo, prima che gli occupanti venissero tratti in salvo.

Nuovo carico di disperati al porto di Vibo Marina

Il soggetto fermato, che non risulta avere precedenti penali in Italia, in fase di pre-identificazione aveva dichiarato di essere minorenne ma, a seguito di specifici esami radiografici, è emerso che in realtà aveva raggiunto la maggiore età.

Associato presso la Casa Circondariale, è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica presso il locale Tribunale.