Barca a vela soccorsa al largo di Tropea

In buone condizioni gli occupanti che hanno lanciato l’allarme per un’avaria contattando la centrale operativa della Guardia costiera

In buone condizioni gli occupanti che hanno lanciato l’allarme per un’avaria contattando la centrale operativa della Guardia costiera

Informazione pubblicitaria

È arrivata nel pomeriggio di ieri alla sala operativa della Guardia costiera di Vibo Valentia Marina, coordinata dal Capitano di Fregata Antonio Lo Giudice, la richiesta di soccorso di un’imbarcazione a vela, che in navigazione verso Tropea, giunta a circa 2 miglia dalla costa, lanciava l’allarme per un’avaria all’apparato di propulsione. 

Immediata la disposizione di uscita della motovedetta di soccorso CP 808 di stanza nel Porto di Vibo Valentia Marina e del battello GC 163 dislocato presso il porto di Tropea che dirigevano alla massima velocità per raggiungere l’imbarcazione in difficoltà. In breve tempo, il battello GC 163, impiegato nel porto di Tropea per l’Operazione Mare Sicuro, intercettava l’unità a circa un miglio al traverso della località Baia di Riaci del Comune di Ricadi.

Il personale della Guardia Costiera, considerate le buone condizioni di salute delle sei persone presenti a bordo, procedeva in sicurezza a prendere a rimorchio l’imbarcazione, fino a giungere nella rada del porto di Tropea dove il rimorchio veniva passato al personale del porto per assicurare l’unità in avaria in banchina.

Per una maggiore efficacia di tutela della balneazione e copertura del vasto litorale di giurisdizione, informa infine la Capitaneria, nel prossimo fine settimana, nel Porto di Tropea verrà rischierato un ulteriore mezzo nautico in considerazione del gran numero di turisti che affolleranno la nota località turistica.