Filadelfia, San Teodoro trionfa nei Giochi rionali

Successo per la manifestazione popolare giunta alla sua ventisettesima edizione

Successo per la manifestazione popolare giunta alla sua ventisettesima edizione

Informazione pubblicitaria
La centralissima piazza Serrao

Nella splendida cornice di piazza monsignor Serrao, si è svolta la serata conclusiva dei giochi rionali filadelfiesi, giunti quest’anno alla XXVII edizione. Ad aggiudicarsi il podio è stato il Rione San Teodoro, seguito dai Rioni Carmine e Santa Barbara, secondi ad ex aequo, e dal Rione San Francesco.

L’ultima serata è stata dedicata ai tradizionali giochi popolari, tra i quali il gioco delle scatole, la corsa con i sacchi, il lancio dell’uovo, la corsa dell’uovo e la gara della pignata. L’ultima serata è stata preceduta da altre due giornate che hanno visto i quattro Rioni cimentarsi nella Caccia al tesoro, il gioco delle bocce, il gioco del formaggio, il gioco della maglia e il calcio.

Il Rione San Teodoro ha conquistato anche il primo posto nella “Entrata”, rappresentando l’evoluzione della comunicazione nel corso dei tempi e fino ai giorni nostri, con l’avvento dei social network.

«Siamo soddisfatti di come la manifestazione stia crescendo di anno in anno – ha dichiarato il presidente dell’associazione “Agorà”, Domenico Ruscio – e di come sia particolarmente seguita dalla cittadinanza».

«Mi preme sottolineare la calorosa vicinanza dei nostri concittadini che ci seguono ogni anno con passione – ha aggiunto Nino Barone, già presidente della “Agorà” – e evidenziare il grado di maturità raggiunto da tutti, considerato che, nonostante alcune difficili e inevitabili decisioni prese dagli arbitri, nessuna polemica sia scaturita».