giovedì,Giugno 13 2024

Rapinato dentro un bar nel Vibonese, tre assoluzioni in Tribunale

Sotto processo erano finiti due giovani e il proprietario del locale accusato di favoreggiamento personale

Rapinato dentro un bar nel Vibonese, tre assoluzioni in Tribunale

Il Tribunale collegiale di Vibo Valentia ha assolto dall’accusa di rapina aggravata Rosario Neri, 33 anni, di Vena Superiore, e Domenico Baldo, 26 anni, di Presinaci. Assoluzione pure per Renato Aversa, 49 anni, di Pernocari, titolare del Roxy Bar, accusato del reato di favoreggiamento personale in quanto attraverso le dichiarazioni rilasciate alla polizia giudiziaria avrebbe cercato – secondo l’accusa – di aiutare Rosario Neri e Domenico Baldo ad eludere le investigazioni o comunque a sottrarsi alle ricerche. La rapina è stata compiuta il 4 febbraio 2020 a Pernocari di Rombiolo ai danni di un cliente del Roxy Bar che si era portato nell’esercizio commerciale per effettuare una consumazione e comprare un pacchetto di sigarette. In particolare, la difesa degli imputati ha fatto emergere, attraverso l’esame dei testimoni e la produzione documentale, alcune contraddizioni nel racconto della persona offesa. Non ci sarebbe quindi stata alcuna rapina, bensì un debito pregresso che Pasquale Pititto aveva nei confronti di Neri. Al termine della requisitoria, il pm aveva chiesto: per Rosario Neri la trasmissione degli atti al fine di poter procedere per lesioni ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni; per Baldo l’assoluzione per non aver commesso il fatto; per Aversa la condanna a 2 anni. Il Tribunale collegiale (Grillone presidente) ha quindi così deciso: per Neri assoluzione dal reato di rapina aggravata. In particolare ha derubricato il reato in esercizio arbitrario delle proprie ragioni e lesioni personali e, accogliendo la tesi difensiva prospettata in sede di discussione, ha pronunciato non doversi procedere per tali due reati, per remissione tacita di querela rilevata dalla difesa in ossequio alla c.d. riforma Cartabia; per Baldo, previa derubricazione anche per lui, assoluzione per non aver commesso il fatto; per Aversa assoluzione per la particolare tenuità del fatto. Neri è stato difeso dall’avvovato Demetrio Procopio; Baldo dall’avvocato Santo Cortese ed Aversa dall’avvocato Michele Pagnotta.

LEGGI ANCHE: Spaccio di droga a Tropea: il pm chiede tre condanne

Operazione Olimpo: lascia il carcere 59enne di Parghelia

Operazione Olimpo: Cassazione annulla con rinvio per Diego Mancuso

top