Controlli a tappeto della Polstrada nel Vibonese, quasi 300 i veicoli fermati

Vasta operazione nell’ambito della campagna di sicurezza “Edward” finalizzata alla repressione della condotte rischiosa alla guida. Ecco i dettagli

Vasta operazione nell’ambito della campagna di sicurezza “Edward” finalizzata alla repressione della condotte rischiosa alla guida. Ecco i dettagli

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nel quadro della settimana europea della mobilità iniziata il 16 settembre scorso, sono sati rafforzati i servizi di controllo della circolazione stradale ad opera delle pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Vibo Valentia, guidata dal comandante Pasquale Ciocca, secondo le direttive del Compartimento Regionale di Polizia Stradale di Catanzaro, con lo scopo di ottenere, a livello europeo, una intera giornata, quella del 21 settembre scorso, a zero vittime della strada.

Informazione pubblicitaria

La campagna di prevenzione sulla sicurezza stradale denominata “Edward”, che può essere sostenuta da tutti gli utenti della strada sottoscrivendo formale impegno al rispetto del codice della strada tramite registrazione al link https://www.tispol.org/edward, ha visto la predisposizione di servizi mirati volti alla riduzione delle principali cause di incidentalità, individuabili nella elevata velocità, nel mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e nell’uso di telefoni cellulari alla guida, notoriamente principale fonte di distrazione.
Nel periodo monitorato, pertanto, sono state impiegate 47 pattuglie della Sezione Polstrada di Vibo Valentia che hanno svolto attività di repressione delle condotte a rischio sia sul tratto autostradale Pizzo – Rosarno, che sulle principali direttrici di viabilità ordinarie della provincia.

Complessivamente sono stati controllati 283 veicoli e 277 persone; sono state elevate 24 infrazioni a contestazione immediata legate all’eccessiva velocità, con il ritiro di 4 patenti di guida. Circa 20 i servizi autovelox in autostrada, con la realizzazione di 400 fotogrammi che si tramuteranno in altrettanti verbali a seguito dell’individuazione dell’intestatario della targa impressa nelle fotografie.

Relativamente all’uso delle cinture di sicurezza, sia anteriori che posteriori, sono stati redatti 18 verbali, con decurtazione di 90 punti sulle patenti; 5 le infrazioni riscontrate sull’uso del cellulare alla guida.

Non sono mancati i controlli sul tasso alcolemico dei conducenti per combattere il fenomeno delle stragi del sabato sera, con il ritiro di 4 patenti di guida per altrettanti giovani vibonesi oltre al pagamento di una sanzione di 527 euro ciascuno.

Circa 100 gli accertamenti complessivi effettuati con etilometro solo negli ultimi due week end.