venerdì,Luglio 19 2024

Operazione antimafia a Roma, sgominato sistema di riciclaggio di camorra e ‘ndrangheta: coinvolto il clan Mancuso – NOMI

Il bilancio del blitz vede 57 indagati di cui 18 persone finite in carcere e sequestro di beni per 131 milioni di euro

Operazione antimafia a Roma, sgominato sistema di riciclaggio di camorra e ‘ndrangheta: coinvolto il clan Mancuso – NOMI

Diciotto misure cautelari, sequestro di beni per oltre 131 milioni di euro e 57 indagati. Sono i numeri di una vasta operazione della Direzione Investigativa Antimafia in corso su tutto il territorio nazionale su disposizione della Dda di Roma.

Le 18 persone destinatarie dei provvedimenti disposti con un’ordinanza dal gip di Roma sono ritenute gravemente indiziate di far parte di due associazioni, con l’aggravante mafiosa, radicate in Roma e finalizzate alla consumazione di estorsioni, usura, fittizia intestazione di beni, riciclaggio, autoriciclaggio e reimpiego in attività economiche di proventi illeciti; reati aggravati dall’aver agevolato i clan di camorra Mazzarella – D’amico, le cosche della ‘ndrangheta Mancuso e Mazzaferro e il clan Senese. Le indagini hanno permesso di scoprire l’esistenza di una vera e propria centrale di riciclaggio, operante in Roma e con interessi in tutto il territorio nazionale.

A quanto emerso delle indagini avviate nel marzo del 2018 dalla Dia- Centro operativo di Roma con il coordinamento della Dda ,la centrale di riciclaggio si sarebbe avvalsa della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento derivante sia dagli stretti legami con le organizzazioni criminali mafiose tradizionali che per l’immediata disponibilità di armi da guerra e comuni da sparo. Oltre alle misure cautelari personali il gip ha disposto il sequestro preventivo di 3 società e per equivalente fino alla concorrenza della somma complessiva di euro 131.826.000, profitto dei reati, nei confronti dei 57 indagati, da eseguirsi sui beni nella loro disponibilità.

I nomi delle persone arrestate

In carcere:

  • Coppola Alberto, nato a Napoli
  • D’Amico Salvatore, nato a Napoli
  • D’Amico Umberto, nato a Napoli
  • De Angelis Stefano, nato a Roma
  • Gabriele Tiziano, nato ad Albano Laziale
  • Lombardi Pasquale, nato a Seze (Latina)
  • Luongo Umberto, nato a San Giorgio a Cremano (Napoli)
  • Macori Roberto, nato a Roma
  • Muscariello Daniele, nato a Roma
  • Nicoletti Antonio, nato a Roma
  • Pezzella Salvatore, nato a Napoli
  • Pezzella Giovanni, nato a Napoli
  • Salsiccia Andrea, nato a Roma
  • Savioli Alessandro, nato a Roma
  • Senese Vincenzo, nato a Napoli
  • Seri Andrea, nato a Roma

Agli arresti domiciliari: 

  • Calculli Angelo, nato a Matera
  • Monti Piero, nato a Roma

Le società sequestrate sono: Hq event & production S.r.l, Rvm broadcast S.r.l.  e Tyche production S.r.l.

Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top