Operazione “Ortrhus”: arrestato anche Antonio Maiolo di Mongiana

Le accuse nei confronti del 43enne e le cessioni di droga a Raffaele Iozzo di Chiaravalle
Le accuse nei confronti del 43enne e le cessioni di droga a Raffaele Iozzo di Chiaravalle
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

C’è anche Antonio Maiolo, 43 anni, di Mongiana, fra gli arrestati dell’operazione “Ortrhus”. La Dda di Catanzaro gli contesta di aver ceduto il 6 aprile 2016 a Raffaele Iozzo di Chiaravalle cocaina e marijuana, in quantità indefinita, ai fini dello spaccio. Altra cessione di stupefacente, sempre nei confronti di Raffaele Iozzo, sarebbe avvenuta il 27 luglio del 2016 (200 grammi di stupefacente a fronte del pagamento immediato di 2.650,00 euro). Per il gip, quindi, Antonio Maiolo sarebbe uno “stabile fornitore di sostanza stupefacente in favore del sodalizio riconducibile agli Iozzo”. Dalle intercettazioni, ad avviso del gip distrettuale Paola Ciriaco, si evince inoltre come Raffaele Iozzo si relazioni ad “Antonio Maiolo con molto rispetto e timore, dovendosi talvolta anche giustificare per non aver risposto al telefono”. Per tali motivi, con l’accusa di detenzione e cessione di stupefacenti ai fini di spaccio, il gip ha disposto per Maiolo la custodia cautelare in carcere.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: il “locale” di Serra San Bruno e gli equilibri mafiosi con gli Iozzo ed i Chiefari

‘Ndrangheta: la Trasversale delle Serre nel mirino dei clan Iozzo, Chiefari e Vallelunga

‘Ndrangheta: colpo ai clan delle Serre, 17 arresti (NOMI)

Ndrangheta: la Trasversale delle Serre nei verbali inediti del pentito Mantella

‘Ndrangheta: i boss e il summit nelle Serre per la Tangenziale Est di Vibo e l’autostrada

‘Ndrangheta: “Damiano Vallelunga e Luigi Mancuso allo stesso livello”