Favelloni piange il piccolo Domenico, funerali in forma privata per il bimbo mai nato

Nonostante le esequie si siano svolte a porte chiuse, tante persone si sono strette alla famiglia. I bambini del paese hanno accolto il feretro tenendo in mano palloncini bianchi
Nonostante le esequie si siano svolte a porte chiuse, tante persone si sono strette alla famiglia. I bambini del paese hanno accolto il feretro tenendo in mano palloncini bianchi
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

In un clima di profondo raccoglimento si sono tenuti nel pomeriggio, nella chiesa della Madonna del lume a Favelloni, i funerali del piccolo Domenico, il bimbo nato morto all’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia. Le esequie si sono svolte in forma privata per volere della famiglia. A celebrarle il parroco don Andrea Campennì e don Mino De Pascalis, per anni alla guida della parrocchia. Mentre le indagini amministrative e giudiziarie vanno avanti nel tentativo di fare chiarezza sul tragico evento, l’intera comunità ha espresso cordoglio attraverso una presenza fatta di silenzio e di preghiera. Un modo per rispettare la volontà dei genitori, provati per la perdita del loro secondogenito. Il feretro del piccolo è stato accolto da palloncini bianchi tenuti in mano dai bambini del paese. Momenti di grande commozione e dolorosa compostezza hanno caratterizzato l’intero rito. Nonostante le esequie si siano tenute a porte chiuse, in tanti vi hanno preso parte. Tra questi anche il sindaco di Cessaniti Francesco Mazzeo. Niente omelia da parte dei celebranti. Don Mino ha optato solo per la lettura di una poesia. Anche in una circostanza di così grande dolore, don Andrea ha inteso trasferire alla famiglia, l’abbraccio dell’intera comunità.

Informazione pubblicitaria