Tropea, vandali in azione beccati dalle telecamere e denunciati – Video

Due giovani lametini in trasferta nella cittadina tirrenica hanno preso di mira una targa e i cestini della differenziata. Rischiano pene dai sei mesi ai tre anni di carcere
Due giovani lametini in trasferta nella cittadina tirrenica hanno preso di mira una targa e i cestini della differenziata. Rischiano pene dai sei mesi ai tre anni di carcere
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Prima una passeggiata sul corso deserto bevendo superalcolici, poi l’inspiegabile accanimento su un bene pubblico. Si conclude con una denuncia la notte brava di due giovani lametini in trasferta a Tropea desiderosi di divertimento (a modo loro). I due “compari” sono stati immortalati dalle telecamere di sorveglianza, poste proprio su corso Vittorio Emanuele, alle 3:15 della notte scorsa mentre, intenti a discutere del più e del meno in compagnia di una bottiglia di vodka, hanno sfogato rancori repressi prima su una targa posta di fronte all’Antico Sedile, piegandola su se stessa, e poi sul “quadrifoglio” che accoglie i cestini della differenziata, tentando di sradicarlo dalla strada. Non riuscendo nell’intento, hanno pensato bene di asportare un sacchetto e di abbandonarlo qualche metro più in là per poi proseguire la loro passeggiata notturna in preda ai fumi dell’alcol e tronfi per il deplorevole atto vandalico. Come spiegato dal sindaco Giovanni Macrì sui social, i due sono stati identificati grazie ai filmati e denunciati per danneggiamento aggravato, un reato che prevede pene dai sei mesi ai tre anni di carcere.

Informazione pubblicitaria