Guardia costiera di Vibo sequestra 35 chili di pesce nel Lametino

Il pescato è risultato privo di ogni documentazione in ordine alla tracciabilità del prodotto posto in vendita
Il pescato è risultato privo di ogni documentazione in ordine alla tracciabilità del prodotto posto in vendita
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Personale della Guardia Costiera di Vibo Valentia, impiegata in attività di controllo nell’area di Lamezia Terme, ha posto sotto sequestro 35 chili di pesce risultato privo di documentazione indirne alla tracciabilità. Tali prodotti erano illegittimamente detenuti in un esercizio commerciale al dettaglio e pronti per la vendita al consumatore finale. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni, sia via terra che via mare, al fine di contrastare la pesca illegale e dell’immissione del pescato sul mercato.

Informazione pubblicitaria