Carenze igienico-strutturali, mensa sospesa in una scuola di Vibo

Locali ritenuti inidonei a seguito di un controllo del Nas. Analogo provvedimento adottato dall’Azienda sanitaria anche a Ricadi
Locali ritenuti inidonei a seguito di un controllo del Nas. Analogo provvedimento adottato dall’Azienda sanitaria anche a Ricadi
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

L’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia, a seguito di un sopralluogo effettuato alla luce di un controllo dei carabinieri del Nas di Catanzaro, ha disposto la sospensione della refezione scolastica della scuola dell’Infanzia “Sacra famiglia” del capoluogo. Durante il controllo, infatti, sono state riscontrate carenze igienico-sanitarie. In particolare, è stata segnalata l’assenza di una zona dei locali ove effettuare lo sporzionamento dei pasti, e di un servizio igienico con annesso spogliatoio adiacente e dedicato all’operatore del settore alimentare. Il provvedimento è stato notificato al sindaco Maria Limardo, al dirigente scolastico e al titolare della ditta che si occupa del servizio.

Informazione pubblicitaria

Queste ed altre anomalie, come lo sporco presente da più tempo, sono state segnalate ed hanno quindi portato ad emettere il provvedimento. A questo punto toccherà al Comune mettere a disposizione dei locali idonei, che in realtà sarebbero già presenti nella struttura stessa. La situazione dovrebbe quindi risolversi con lo spostamento del servizio in altra area dello stabile, con i dovuti accorgimenti strutturali, e il ripristino – ovviamente – delle condizioni igienico-sanitarie ottimali.

Provvedimento di chiusura temporanea del servizio di refezione scolastica è stato adottato, sempre sulla scorta di un provvedimento dell’Asp, anche alla scuola di Santa Domenica di Ricadi. In questo caso, però, la sospensione dovrebbe durare soltanto due giorni.