Inseguito e bloccato per le vie di Francica, denunciato 27enne di Piscopio

Il giovane ha cercato di seminare il carabiniere fuori servizio che lo aveva invitato a seguirlo in caserma. Successivamente è risultato positivo agli oppiacei
Il giovane ha cercato di seminare il carabiniere fuori servizio che lo aveva invitato a seguirlo in caserma. Successivamente è risultato positivo agli oppiacei
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nella serata di ieri, un carabiniere della Compagnia di Vibo Valentia, libero dal servizio, ha notato un’autovettura con due persone a bordo aggirarsi con fare sospetto per le vie di Francica. Il militare, dopo aver avvisato la Centrale operativa, si è quindi avvicinato al veicolo in questione alla guida della propria autovettura e dopo essersi qualificato quale appartenente all’Arma dei Carabinieri ha invitato il conducente a seguirlo nella vicina Stazione di Francica per accertamenti. Il giovane, un 27enne residente a Piscopio, inizialmente ha fatto cenno di obbedire all’ordine dell’autorità, ma all’improvviso ha tentato di dileguarsi tra le vie di Francica. Ne è nato un inseguimento coordinato dalla Centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia che aveva già inviato pattuglie in supporto. Grazie al pronto intervento dei rinforzi, l’inseguimento è terminato nel giro di pochi minuti senza conseguenze sia per i veicoli che per gli occupanti. A bordo dell’auto oltre al giovane di Piscopio vi era anche un minorenne. Il conducente dell’autovettura oltre ad essere stato deferito all’autorità giudiziaria per resistenza a pubblico ufficiale è stato anche denunciato per guida sotto l’effetto di stupefacente. Gli immediati accertamenti effettuati all’Ospedale di Vibo hanno infatti evidenziato un’alta concentrazione di oppiacei nelle urine del giovane.

Informazione pubblicitaria