Danni del maltempo, sopralluogo della Protezione civile regionale nel Vibonese

Vertice in Prefettura a Vibo Valentia questa mattina. Emergenza rientrata. Il capo dipartimento Tansi e al commissario di Calabria Verde Mariggiò attesi a Tropea

Vertice in Prefettura a Vibo Valentia questa mattina. Emergenza rientrata. Il capo dipartimento Tansi e al commissario di Calabria Verde Mariggiò attesi a Tropea

Informazione pubblicitaria

È stato convocato questa mattina in Prefettura a Vibo Valentia un vertice alla presenza del viceprefetto di Vibo Valentia Lucia Iannuzzi, di Paolo Cappadona, dirigente del Dipartimento di Protezione civile della Regione Calabria, dell’ingegnere Francolino della Provincia di Vibo Valentia, dei vertici provinciali dei Vigili del fuoco, Carabinieri e Polizia stradale e dei sindaci di Vazzano e Monterosso.

Il tavolo così costituito ha decreto la chiusura del Centro di coordinamento soccorsi attivato due giorni addietro e dunque l’emergenza è ufficialmente rientrata.

Vazzano, evacuata l’abitazione minacciata dalla frana

In seguito alla riunione, Paolo Cappadona, si sta recando a Monterosso, accompagnato dal sindaco Antonio Lampasi, per verificare la condizione della Sp 45 interessata da un importante smottamento. In seguito si recherà anche a Vazzano per visionare lo stato della frana che ha lambito un’abitazione determinando lo sgombero di cinque persone disposto attraverso un’apposita ordinanza del sindaco Domenico Villì.

Rientrate anche le altre due situazioni critiche registrate in provincia, ovvero il distacco di massi lungo la provinciale n. 15 Vibo-Stefanaconi, riaperta al traffico già ieri, e lo straripamento del Mesima il cui livello è rientrato.

Maltempo nel Vibonese: oltre 40 interventi dei Vigili del fuoco, chiuse due strade provinciali

Ai sopralluoghi dovrebbero unirsi, intorno alle 12 di questa mattina, il capo dipartimento della Protezione civile regionale, Carlo Tansi, e il commissario straordinario di Calabria Verde, generale Aloisio Mariggiò. Gli stessi dovrebbero quindi recarsi a Tropea per visionare i danni causati al lungomare dalle forti mareggiate dei giorni scorsi.