Droga: assoluzione per 34enne di Briatico

La pubblica accusa aveva chiesto 6 anni di reclusione. L’episodio risale all’aprile 2014
La pubblica accusa aveva chiesto 6 anni di reclusione. L’episodio risale all’aprile 2014
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Chiara Sapia, ha assolto Paolo Careglio, 34 anni, di Briatico, dal reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Era stato arrestato nell’aprile del 2014 dalla Squadra Mobile di Vibo Valentia. I poliziotti, nel corso di un controllo sul territorio, avevano fermato un’autovettura con a bordo Paolo Careglio il quale, scendendo dall’auto, avrebbe fatto cadere dal giubbino un involucro con 10 grammi circa di cocaina. Da qui l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso del processo sono stati ascoltati gli agenti intervenuti all’atto della perquisizione, che hanno descritto gli accadimenti che hanno portato all’arresto dell’imputato. Il pm aveva chiesto 6 anni di reclusione. L’avvocato Giuseppe Bagnato, difensore dell’imputato, ha evidenziato invece che dall’istruttoria dibattimentale non sono emersi elementi certi che consentissero di ricollegare alla persona dell’imputato la sostanza stupefacente rinvenuta sul manto stradale all’atto del controllo. Dopo la camera di consiglio, il giudice, in accoglimento dei rilievi della difesa, ha assolto l’imputato perché il fatto non sussiste.        

Informazione pubblicitaria