Picchia e sequestra la madre che si rifiuta di consegnargli la pensione: arrestato

Protagonista un 36enne di Francica già noto alle forze dell’ordine. La signora è stata anche minacciata con un coltello e rinchiusa in una stanza. I carabinieri hanno messo fine all’escalation di violenza
Protagonista un 36enne di Francica già noto alle forze dell’ordine. La signora è stata anche minacciata con un coltello e rinchiusa in una stanza. I carabinieri hanno messo fine all’escalation di violenza
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La madre si rifiuta di consegnargli i soldi della pensione e lui, per tutta risposta, la minaccia con un coltello e la rinchiude in una stanza di casa. È quanto accaduto a Francica, dove i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 36enne del posto, Gerardo Lacquaniti, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di sequestro di persona, estorsione e lesioni personali. Una brutta storia alla quale la donna ha messo fine presentandosi in caserma con il volto tumefatto ed evidenti ecchimosi in diverse parti del corpo per denunciare il figlio. Un’escalation di violenze e soprusi che ha avuto il culmine nella notte tra il 20 e il 21 novembre. Il 36enne avrebbe picchiato selvaggiamente con dei bastoni e minacciata di morte la madre che, dopo ore e ore di angherie, è stata pure rinchiusa in una stanza dove ha trascorso l’intera nottata prima di essere liberata. Approfittando, quindi, dell’assenza da casa del figlio, la donna si è recata dai carabinieri e ha raccontato quanto le era successo. Avviate subito le indagini, i militari hanno rintracciato il figlio e lo hanno dichiarato in arresto. Nel gennaio scorso Lacquaniti era evaso dai domiciliari ed aveva dato fuoco all’auto del padre. LEGGI ANCHE: Evade dai domiciliari e incendia l’auto del padre, un arresto a Francica

Informazione pubblicitaria