Rombiolo, raid in un’azienda agricola: casolare in fiamme e serre distrutte

È successo nella frazione Presinaci dove un fabbricato rurale è stato ridotto in cenere e i teli in plastica sono stati tagliati con un coltello. Indagano i carabinieri  

È successo nella frazione Presinaci dove un fabbricato rurale è stato ridotto in cenere e i teli in plastica sono stati tagliati con un coltello. Indagano i carabinieri  

Informazione pubblicitaria
Il casolare distrutto dalle fiamme

Un incendio di matrice dolosa ha distrutto, nella tarda serata di ieri, un casolare di campagna in un’azienda agricola situata nella frazione Presinaci di Rombiolo, di proprietà di F. D. G. (36 anni del posto). Ignoti si sono portati in prossimità del fabbricato rurale, dove erano custoditi diversi attrezzi agricoli e cassette in plastica, cospargendolo e benzina e appiccando poi il fuoco. 

Il casolare è andato completamente distrutto. Ma il danno più grosso è quello che è stato inferto alle vicine serre dell’azienda specializzata nella produzione di legumi e cipolle. Le tele che ricoprivano le strutture in ferro, infatti, sono state tutte tagliate, probabilmente con un coltello. In totale i danni ammonterebbero a circa 20mila euro. 

Sul posto si sono portati i Vigili del fuoco di Vibo Valentia, che hanno lavorato per diverse ore prima di avere ragione delle fiamme, e i Carabinieri della locale Stazione per le indagini del caso. 

Già in passato l’azienda era stata presa di mira.