Droga fra Mileto e Filandari, assolto Fortunato Mesiano

Era rimasto coinvolto nell’operazione Miranda che nel 2001 è scattata contro la rete dello spaccio messa in piedi dai Soriano
Era rimasto coinvolto nell’operazione Miranda che nel 2001 è scattata contro la rete dello spaccio messa in piedi dai Soriano
Informazione pubblicitaria
Il Tribunale di Vibo Valentia
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale collegiale di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Chiara Sapia, ha assolto dall’accusa di traffico di sostanze stupefacenti (cocaina), con l’aggravante dell’ingente quantità, Fortunato Mesiano, 45 anni, di Mileto. Era finito sotto processo poiché coinvolto nell’operazione della Procura di Vibo Valentia denominata “Miranda”, scattata nel 2001 contro il clan Soriano di Filandari. A difendere l’imputato, l’avvocato Michelangelo Miceli che ha evidenziato al Collegio la mancanza di prove testimoniali ed intercettive capaci di poter giungere all’affermazione della penale responsabilità di Fortunato Mesiano (fratello del più noto Francesco Mesiano condannato per l’omicidio di Nicolas Green ed attualmente coinvolto anche nell’inchiesta Miletos) che è stato così assolto con formula ampia. Il processo concluso oggi proveniva da uno stralcio dell’inchiesta che ha visto finire a giudizio diversi componenti della famiglia Soriano, accusati di aver messo in piedi una rete di spaccio con epicentro il paese di residenza: Pizzinni di Filandari.

Informazione pubblicitaria