Mercati generali, chiusura prorogata di 10 giorni: sospiro di sollievo per gli operatori

I locali resteranno aperti per consentire ai commercianti di smaltire le derrate alimentari in giacenza e cercare una soluzione alla mancanza del titolo urbanistico che ha determinato il provvedimento dell’Asp

I locali resteranno aperti per consentire ai commercianti di smaltire le derrate alimentari in giacenza e cercare una soluzione alla mancanza del titolo urbanistico che ha determinato il provvedimento dell’Asp

Informazione pubblicitaria

L’Asp di Vibo Valentia, di concerto e su sollecitazione del sindaco di Vibo Valentia Elio Costa, ha concesso una proroga di dieci giorni rispetto alla chiusura immediata dei mercati generali siti nella zona industriale di località “Aeroporto” a Vibo Valentia, disposta nella giornata di ieri.

La proroga ottenuta dai commercianti, assistiti dagli avvocati Francesco Lione e Walter Franzè, è principalmente finalizzata a permettere agli operatori commerciali di smaltire le tante derrate alimentari in giacenza.

In questi dieci giorni, le parti tenteranno di trovare una soluzione e ottenere una nuova proroga per garantire continuità all’attività commerciale dei mercati generali incontrando in un tavolo istituzionale i rappresentanti del Corap (ex Nucleo industriale), ente proprietario della struttura.

Affinché l’attività commerciale possa proseguire manca, allo stato, il requisito urbanistico visto che l’intera area ricade in una zona industriale e non commerciale.

I mercati generali erano stati chiusi dall’Azienda sanitaria in seguito ad un intervento dei carabinieri del Nas. Ciò che allo stato preoccupa non sono tanto le condizioni igienico-sanitarie dei locali ma proprio la mancanza del requisito urbanistico necessario all’esercizio dell’attività commerciale.