Ricadi, ritrovato arco in marmo di fine ‘800 rubato da un’abitazione

Il manufatto, del valore di circa 15mila euro, era posto all’ingresso di un edificio nel comune costiero del Vibonese. I carabinieri di Spilinga lo hanno rinvenuto in un campo

Il manufatto, del valore di circa 15mila euro, era posto all’ingresso di un edificio nel comune costiero del Vibonese. I carabinieri di Spilinga lo hanno rinvenuto in un campo

Informazione pubblicitaria
L'arco rubato a Ricadi

I Carabinieri della Stazione di Spilinga hanno rinvenuto a Ricadi, nella giornata di ieri, un arco in marmo scolpito a mano risalente alla fine dell’Ottocento di cui è stata denunciata la sottrazione nei giorni scorsi.

Il manufatto, posto all’ingresso di un’abitazione sita a Ricadi e del valore di circa quindicimila euro, nella giornata del 7 febbraio, è stato asportato da ignoti approfittando dell’assenza del proprietario. I militari, immediatamente dopo la denuncia, hanno avviato una capillare attività di ricerca che ha consentito di rinvenire l’antico arco nella periferia del comune costiero.

L’arco, a conclusione degli opportuni accertamenti, è stato infine restituito al legittimo proprietario.