Sparatoria a Tropea, ferito alle gambe il giovane di cui si erano occupate “Le Iene”

Si tratta di Gioacchino Orfanò, già assurto agli onori della cronaca per aver aggredito senza apparenti motivi diversi vicini di casa e semplici passanti. Nel maggio scorso la sua abitazione era stata bersagliata da colpi d’arma da fuoco

Si tratta di Gioacchino Orfanò, già assurto agli onori della cronaca per aver aggredito senza apparenti motivi diversi vicini di casa e semplici passanti. Nel maggio scorso la sua abitazione era stata bersagliata da colpi d’arma da fuoco

Informazione pubblicitaria

Sparatoria nel tardo pomeriggio a Tropea, nella zona della Marina. Persone non identificate hanno esploso almeno un colpo di pistola all’indirizzo di Gioacchino Orfanò, 34enne del luogo, ferendolo ad una gamba prima di darsi alla fuga.

La vittima è molto conosciuta a Tropea in quanto resosi protagonista in più occasioni di aggressioni ai danni di vicini di casa o semplici passanti. Del suo caso si era occupata anche la trasmissione televisiva “Le Iene” di Italia Uno (foto).

Colpi di pistola contro l’abitazione di Gioacchino Orfanò

Nel maggio del 2016, poi, la sua abitazione era stata bersagliata da alcuni colpi d’arma da fuoco. Non è da escludere, quindi, che l’episodio sia da ricondurre a dissapori o ad una vendetta per qualche vessazione subita da parte dello stesso Orfanò che soffrirebbe di disturbi della personalità

Il ragazzo è stato trasportato in ospedale a Tropea con una ferita alla coscia. Non sarebbe in pericolo di vita. Sul caso indagini sono state avviate dai carabinieri della Compagnia di Tropea, agli ordini del comandante Dario Solito.