Intimidazione al viceparroco, solidarietà dai commissari di San Gregorio

Al sacerdote, nei giorni scorsi, era state squarciate le ruote della propria automobile. Dopo quella del vescovo arriva la vicinanza della commissione straordinaria
Al sacerdote, nei giorni scorsi, era state squarciate le ruote della propria automobile. Dopo quella del vescovo arriva la vicinanza della commissione straordinaria
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Commissione straordinaria del Comune di San Gregorio D’Ippona esprime solidarietà e vicinanza a don Bruno Rizzuto, da poco tempo nominato viceparroco della comunità, per il «vile gesto intimidatorio subito». Come si ricorderà, il sacerdote nei giorni scorsi si era visto danneggiare la sua auto alla quale erano stati squarciati gli pneumatici. «Questa commissione – si legge in una nota – sostiene che l’intimidazione è sempre un atto di violenza che la società civile tutta deve condannare con convinta fermezza. Inoltre, ancor di più essa è ripugnante ed incomprensibile quando tale vile gesto viene commesso nei confronti di un uomo di Chiesa sempre attento ai bisogni degli ultimi, impegnato nel sociale a promuovere la legalità e la fraterna solidarietà, un sacerdote che condanna ogni forma di violenza e prevaricazione. Siamo certi che i cittadini di San Gregorio saranno affettuosamente accanto al loro stimato don Bruno per esprimergli la loro solidarietà e continuare, senza paura, la battaglia contro ogni forma di sopraffazione e per il rispetto verso tutti».

Informazione pubblicitaria