Il commissario La Vigna loda il lavoro di Pino Colloca a Briatico

Rilevante l’attività svolta all’interno dell’ente i cui organi elettivi sono stati sciolti per infiltrazioni mafiose
Rilevante l’attività svolta all’interno dell’ente i cui organi elettivi sono stati sciolti per infiltrazioni mafiose
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

“In occasione dell’incarico conferito dal sindaco di Vibo Valentia esprimo il mio personale compiacimento e di tutta la commissione straordinaria del Comune di Briatico al luogotenente (in quiescenza) Pino Colloca, di cui abbiamo avuto modo di apprezzare le doti morali e professionali. Parimenti ringrazio, altresì, il luogotenente c.s. (in quiescenza) Gaetano Vaccari e il sovrintendente capo P.S. (in quiescenza) Francesco Soldano, per aver accolto la richiesta della commissione del Comune di Briatico da me presieduta nel fornire una preziosa collaborazione per l’espletamento dell’attività di vigilanza e controllo del territorio e lotta all’evasione fiscale e fornito al comandante della polizia municipale Domenico Muzzupappa ed agli agenti Maria Dianò e Caterina Riggio, per la risoluzione delle predette problematiche”.

E’ quanto dichiara il presidente della commissione straordinaria del Comune di Briatico Leonardo La Vigna. “In soli due mesi dall’inizio della collaborazione sono stati eseguiti numerosi accertamenti in materia di riscossione tasse e tributi comunali, cui è seguito un oggettivo aumento del gettito nelle casse comunali per centinaia di migliaia di euro. Inoltre, sono state avviate procedure di concordato con alcuni cittadini risultati morosi. Particolare attenzione è stata dedicata al pagamento di canoni e tributi relativi ad acqua, Tari, Imu e Tassa di soggiorno, ove sono state riscontrate gravi omissioni nei pagamenti. Sul punto, intendo evidenziare che – sottolinea La Vigna – è in fase di pubblicazione la deliberazione con la quale, con riguardo alle strutture commerciali e turistiche, in presenza di irregolarità nei pagamenti di tasse e tributi comunali, si procederà all’emissione di un regolamento comunale che darà seguito all’eventuale sospensione della licenza commerciale. Inoltre, nessun permesso, autorizzazione o subentro nell’attività, verrà rilasciato dal Comune in presenza di rilevate irregolarità nei suddetti pagamenti. Quest’ultima azione di controllo sarà estesa, ovviamente, a tutti i cittadini. Non c’è dubbio che l’attività svolta dal predetto personale – ha concluso il commissario straordinario – ha suscitato nei contribuenti una presa di coscienza che certamente servirà a ristabilire i rapporti con l’ente comunale”.

Da sinistra verso destra: il sovrintendente Francesco Soldano, il cavaliere Gaetano Vaccari, il prefetto Leonardo La Vigna e il luogotenente Pino Colloca

Informazione pubblicitaria