Lite nel centro di accoglienza di Brognaturo, un arresto per omicidio (FOTO)

Si tratta di un 23enne proveniente dal Mali, posto in stato di fermo d indiziato di delitto dalla polizia

Si tratta di un 23enne proveniente dal Mali, posto in stato di fermo d indiziato di delitto dalla polizia

Informazione pubblicitaria

E’ stato arrestato e posto in stato di fermo d’indiziato di delitto il presunto omicida di Amadou Diarra, 24 anni, del Mali, deceduto questa mattina all’ospedale di Serra San Bruno dopo una lite avvenuta nella notte con un connazionale nel centro di accoglienza per migranti di Brognaturo. Il fermato si chiama Moussa Traore, 23 anni, pure lui del Mali, posto in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria di Vibo Valentia.

Lite al centro d’accoglienza di Brognaturo, muore giovane migrante

Da una prima ricostruzione, pare che la lite sia nata per futili motivi, con Moussa Traore (in foto) che avrebbe insultato la famiglia di Diarra per poi rovinare insieme a quest’ultimo contro una porta con al centro una vetrata, infrangendola. Uno dei vetri avrebbe colpito all’addome il 24enne rimasto sin da subito gravemente ferito. Entrambi erano giunti nella struttura gestita dalla cooperativa “Stella del Sud di San Nicola da Crissa il 20 dicembre del 2016.

L’autopsia del giovane, morto per dissanguamento, verrà eseguita all’ospedale di Vibo Valentia.