Maltempo, Pizzo fa la conta dei danni: casa evacuata e molo danneggiato

Un albero piegato dal vento minaccia l’abitazione di due anziani, mentre si registrano nuovi movimenti franosi ai piedi dei piloni dell’autostrada. Il “Pizzapundi” transennato a causa di una crepa
Un albero piegato dal vento minaccia l’abitazione di due anziani, mentre si registrano nuovi movimenti franosi ai piedi dei piloni dell’autostrada. Il “Pizzapundi” transennato a causa di una crepa
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il giorno dopo splende il sole, ma il maltempo di ieri ha lasciato ferite a Pizzo. A causa del forte vento, infatti, una villetta abitata da due anziani è stata evacuata in località San Francesco per via di un pino che, piegatosi, incombe sulla casa creando pericolo. A destare preoccupazione è anche un movimento franoso che si verifica puntualmente con il maltempo e le forti piogge ai piedi dei piloni dell’autostrada, sul costone Trentacapilli; una situazione ormai annosa sulla quale è previsto un intervento di consolidamento con un progetto già approvato dall’amministrazione per circa 700mila euro. Mentre si è reso necessario transennare una parte del molo Pizzapundi: una lunga crepa ha infatti tratteggiato tutto il blocco realizzato successivamente alla prima struttura, seppure datato nel tempo, a causa della fortissima mareggiata di ieri. «Stamattina il pezzo in questione – ha spiegato l’assessore Fabrizio Anello – è stato precauzionalmente transennato in attesa di maggiori approfondimenti. Credo che la crepa sia dovuta al vuoto che si è creato sotto la punta a causa dello sprofondamento dei massi di protezione, ora sarà compito dei tecnici valutare la staticità del pezzo di molo in questione e il migliore intervento da fare, anche in considerazione del lavoro di rifiorimento di tutta la scogliera della Pizzapundi che verrà effettuato a fine inverno».

Informazione pubblicitaria