‘Ndrangheta, arrestato anche il sindaco Gianluca Callipo

Coinvolto nel maxi-blitz “Rinascita-Scott” contro le cosche. È il presidente di Anci Calabria, eletto primo cittadino di Pizzo per la seconda volta nel 2017
Coinvolto nel maxi-blitz “Rinascita-Scott” contro le cosche. È il presidente di Anci Calabria, eletto primo cittadino di Pizzo per la seconda volta nel 2017
Informazione pubblicitaria
Gianluca Callipo (Pd)
Informazione pubblicitaria

Arrestato Gianluca Callipo, sindaco di Pizzo e presidente di Anci Calabria. Il suo nome spicca tra gli arresti eccellenti eseguiti nell’ambito dell’operazione “Rinascita-Scott”, che ha disarticolato tutte le organizzazioni di ‘ndrangheta operanti nel Vibonese e facenti capo alla cosca Mancuso di Limbadi e al clan Lo Bianco-Barba. Originario di Pizzo, 37 anni, l’11 giugno 2017 Callipo è stato eletto per la seconda volta sindaco, con il 62 per cento dei voti, a fronte del 57 per cento dei consensi registrati nel 2012, anno della sua prima elezione alla guida della nota cittadina vibonese, tra le principali località turistiche della Calabria.

Il 30 ottobre 2015 è stato eletto coordinatore nazionale di Anci Giovani ed esattamente due anni dopo, il 30 ottobre 2017, è stato eletto presidente di Anci Calabria, carica che ricopre tuttora. Membro dell’assemblea nazionale del Pd, Callipo è stato uno dei competitor alle primarie 2014 del centrosinistra per la scelta del candidato a presidente della Regione Calabria, poi vinte da Mario Oliverio. Nel novembre del 2018 ha lasciato il Partito democratico per annunciare il suo sostegno alla candidatura alle Regionali di Mario Occhiuto.

Informazione pubblicitaria