Polizia stradale, la dirigente Naso in visita alla sezione di Vibo

Fatto il punto sulle attività messe in atto: 7000 violazioni accertate, 9200 i veicoli fermati e 8100 le persone controllate
Fatto il punto sulle attività messe in atto: 7000 violazioni accertate, 9200 i veicoli fermati e 8100 le persone controllate
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nei giorni scorsi ed a poche settimane dal suo insediamento al vertice del Compartimento Polizia stradale di Catanzaro, il dirigente superiore Caterina Naso ha fatto visita alla Sezione provinciale di Vibo Valentia. La Naso, dopo la nomina a questore di un anno fa, ha diretto il Compartimento di Polizia Ferroviaria del Veneto per poi far ritorno in Calabria alla guida della specialità Polizia stradale che conta oltre 600 unità.  

L’incontro con il personale è stata l’occasione per tracciare un consuntivo sull’attività svolta nell’anno appena trascorso al fine di garantire la sicurezza della circolazione stradale sia in ambito autostradale che sulla viabilità ordinaria. Le violazioni accertate sono state quasi 7000 nonostante una diminuzione degli agenti operanti; 9200 i veicoli fermati e 8100 le persone controllate.

Il contrasto all’incidentalità stradale ha portato alla redazione di più di 1000 verbali per violazione dei limiti di velocità in autostrada a fronte di 213 incidenti rilevati. La prevenzione delle stragi del sabato sera, in linea anche con i protocolli operativi diramati dal Capo della Polizia ed attuati a livello locale dalla Prefettura con il programma Focus ‘ndrangheta, ha consentito di controllare oltre 2500 conducenti con numerose patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza alcolica. Le attività commerciali del settore di competenza sono state 20, 27 i reati accertati e 22 le persone denunciate.

Informazione pubblicitaria