domenica,Settembre 26 2021

“Rimpiazzo”: sequestro di beni anche nei confronti di Sasha Fortuna

La Squadra Mobile di Vibo ha notificato il provvedimento della Dda di Catanzaro

“Rimpiazzo”: sequestro di beni anche nei confronti di Sasha Fortuna

C’è anche Sasha Fortuna, 41 anni, di Vibo ma residente a Rioveggio Monzuno, nel Bolognese, fra i destinatari del decreto di sequestro preventivo di beni della Dda di Catanzaro eseguito il 5 febbraio scorso dalla Squadra Mobile di Vibo Valentia. Nello specifico, a Sasha Fortuna sono stati sequestrati un immobile a Bologna dove risiede ed un’autovettura. Le indagini avrebbero permesso di riscontrare l’esistenza di una sproporzione tra i redditi dichiarati e i patrimoni effettivamente ricevuti. Il sequestro dovrà ora essere convalidato dal gip distrettuale di Catanzaro. Sasha Fortuna è finito nell’operazione “Rimpiazzo” contro il clan dei Piscopisani con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico ed estorsione ai danni del titolare della palestra Egofitness di Vibo. Anche Sasha Fortuna – difeso dagli avvocati Gabriele Bordoni e Luigi La Scala – è stato fra i destinatari il 31 gennaio scorso dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Nel maggio scorso il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha annullato nei suoi confronti l’ordinanza di custodia cautelare.

LEGGI ANCHE: ‘Ndrangheta: ecco i beni sequestrati al clan dei Piscopisani – Video

‘Ndrangheta: clan dei Piscopisani, gli indagati salgono a 57 – Video

top