Telecamera nel bagno della scuola, bocche cucite al “De Filippis-Prestia” di Vibo – Video

Nessuna voglia di commentare la scoperta di una microcamera piazzata nei servizi igienici riservati alle studentesse. Proseguono le indagini dei carabinieri
Nessuna voglia di commentare la scoperta di una microcamera piazzata nei servizi igienici riservati alle studentesse. Proseguono le indagini dei carabinieri
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si trincera dietro un “no grazie” affidato ai collaboratori scolastici la dirigente dell’Istituto professionale “De Filippis-Prestia” di Vibo Valentia evitando di commentare l’inquietante episodio della scoperta di una telecamera nascosta all’interno del bagno delle studentesse della scuola superiore, storicamente nota come “segretario d’azienda”, che oggi contempla numerosi indirizzi, dai servizi commerciali a quelli turistici, sociali e della pubblicità.

Non c’è voglia di parlare di un ritrovamento che ha lasciato tutti basiti: dal personale docente e non docente agli studenti (più di 800) che frequentano l’istituto. Un vero e proprio scandalo che, in attesa che le forze dell’ordine facciano chiarezza sui responsabili, getta ombre sinistre e sospetti incrociati tra i corridoi e le aule che sono frequentate anche da studenti adulti alla scuola, visto che qui si tengono da tempo corsi serali. Ci si affida dunque alle indagini dei carabinieri di Vibo, anche questa mattina presenti a scuola. Anche se, ufficialmente, erano lì per motivi diversi che non per quella telecamera che si è scoperta perfettamente funzionante e dotata di un hard disk in grado di immagazzinare le immagini registrate. Tutto sequestrato, naturalmente. Resta da capire quanto tempo sia passato dalla sua istallazione (fatta a quanto pare con tutta calma, tanto che chi ha operato ha avuto il tempo di manomettere il telaio della porta dietro il quale era occultata e di murare il cavo con dello stucco) fino alla scoperta effettuata giovedì scorso da una studentessa che ha denunciato il tutto facendo partire gli accertamenti.  

Una telecamera nei bagni delle ragazze, scoperta shock in una scuola di Vibo

Telecamera nascosta nei bagni di una scuola di Vibo, Lebrino: «Inaccettabile»

Informazione pubblicitaria