lunedì,Aprile 19 2021

Furto di sabbia a Capo Vaticano: convalidati i due arresti

Il giudice del Tribunale di Vibo Valentia, in attesa dell’inizio del processo, dispone l’obbligo di firma dai carabinieri

Furto di sabbia a Capo Vaticano: convalidati i due arresti

Convalida dell’arresto e obbligo di firma per tre volte a settimana dai carabinieri. E’ quanto deciso oggi dal Tribunale di Vibo Valentia, presieduto dal giudice Pia Sordetti, nei confronti di Paolo Ripepi, 52 anni (in foto), e Antonio Mazzitelli, 45 anni, entrambi di Ricadi, arrestati ieri dai carabinieri della Stazione di Spilinga con l’accusa di concorso in furto aggravato di sabbia prelevata illegalmente in grosse quantità nella spiaggia antistante la nota località balneare del “Tono” a Capo Vaticano.

I due erano assistiti dagli avvocati Giovani Vecchio e Sandro D’Agostino. Paolo Ripepi è un volto noto alle cronache essendo rimasto coinvolto nel 2003 nell’operazione “Dinasty” contro il clan Mancuso di Limbadi.

Articoli correlati

top