lunedì,Aprile 19 2021

La bandiera della Croce Rossa nella sede del municipio di Briatico

Il sindaco ha messo a disposizione della Cri anche una struttura comunale per assistere i tanti migranti sbarcati in questi giorni

La bandiera della Croce Rossa nella sede del municipio di Briatico

La bandiera della Croce Rossa Italia che da qualche giorno sventola sul Comune di Briatico insieme a quella italiana ed europea ha un significato importante perché universalmente riconosciuta come simbolo amico dai cittadini italiani ed in particolare – in questo difficile contesto storico – dai numerosi migranti ospiti nel nostro territorio che, grazie al concreto interessamento del sindaco Andrea Niglia, potranno ricevere il sostegno dei nostri volontari in una struttura comunale più funzionale”. Da qui il ringraziamento che la presidente provinciale della Croce Rossa Caterina Muggeri ha inteso rivolgere al primo cittadino di Briatico, “tra l’altro nostro volontario – sottolinea la Muggeri – che si è dimostrato nei fatti sensibile a questa vera e propria emergenza umanitaria”.

“Da mesi ormai la Croce Rossa sta affrontando in prima linea la questione migranti – spiega in una nota la Muggeri – in particolare in realtà territoriali come il Vibonese che hanno visto lo sbarco di migliaia di persone. Nei giorni scorsi, in occasione della giornata mondiale della Croce Rossa, l’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, ha invitato ad esporre la bandiera dell’organizzazione fondata da Henry Dunant fuori dai palazzi comunali. Un vero e proprio riconoscimento simbolico da parte dei primi cittadini italiani all’opera meritoria della Croce Rossa, il cui fine è quello di avvicinare le comunità alle numerose iniziative che lontano dai riflettori la CRI attua quotidianamente a sostegno dei più bisognosi e vulnerabili”.

La Croce Rossa Italiana, presente sul territorio nazionale con 670 comitati e oltre 156 mila volontari, ha svolto un ruolo di primaria importanza in occasione di emergenze e calamità, tra cui gli eventi sismici del 2016, mettendo in campo sin dai primi momenti mezzi e risorse adeguate per garantire assistenza e conforto alle popolazioni colpite.

Articoli correlati

top