Serra, negozio aperto: la Polizia denuncia gestori e avventore

Hanno dichiarato di disconoscere il decreto di chiusura delle attività. Un altro denunciato a Vibo, dove si era recato per la spesa poiché i supermercati erano più convenienti
Hanno dichiarato di disconoscere il decreto di chiusura delle attività. Un altro denunciato a Vibo, dove si era recato per la spesa poiché i supermercati erano più convenienti
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Nell’ambito dei servizi disposti dal questore di Vibo Valentia in relazione all’emergenza Coronavirus, nella serata di ieri personale della Squadra Volante del commissariato di Serra San Bruno ha individuato un esercizio commerciale con la serranda semi aperta e le luci interne accese. All’esterno del locale vi era un avventore, in possesso di scontrino fiscale, che aveva acquistato, poco prima, della merce da asporto. Gli agenti hanno verificato che all’interno del locale vi erano il gestore e la moglie, i quali hanno asserito di non essere a conoscenza della normativa vigente in ordine alla chiusura degli esercizi commerciali. Tutti e tre i soggetti sono stati deferiti per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, invitati a fare rientro presso le rispettive abitazioni e a contattare il numero verde regionale, per la sottoposizione alla quarantena obbligatoria.

Litigavano in piazza a Serra, otto persone denunciate dalla Polizia

Mentre nei giorni scorsi un altro cittadino è stato denunciato a Vibo Valentia dagli agenti della Volante poiché, residente in altro comune, aveva riferito di essersi recato nel capoluogo per fare la spesa nei supermercati i cui prezzi erano più convenienti rispetto a quelli del suo paese.

Informazione pubblicitaria