Lo “sbarco dei bimbi” a Vibo Marina, a bordo della nave Fiorillo 51 bambini sotto 5 anni

La nave giunta in porto questa mattina con 282 profughi di varia nazionalità. Registrati 60 casi di scabbia e diversi altri di pediculosi. Un giovane migrante stremato dalle torture subite

La nave giunta in porto questa mattina con 282 profughi di varia nazionalità. Registrati 60 casi di scabbia e diversi altri di pediculosi. Un giovane migrante stremato dalle torture subite

Informazione pubblicitaria

È giunta questa mattina al porto di Vibo Marina la nave Fiorillo della Guardia costiera con a bordo 282 migranti.

Si tratta del terzo sbarco nello scalo vibonese nel giro di sette giorni, il quarto del mese di maggio. Sale così a 1640 il numero di profughi approdati nel Vibonese questo mese, numeri che si vanno ad aggiungere ai circa 14mila arrivi nell’arco degli ultimi dodici mesi.

A bordo della Fiorillo migranti di varia nazionalità, provenienti per lo più dall’Africa Subsahariana. Si tratta per la maggior parte di nuclei familiari con bimbi piccoli al seguito. A bordo vi sono infatti ben 51 bambini sotto i 5 anni e tre donne in stato di gravidanza.

Sul fronte sanitario sono stati accertati almeno 60 casi di scabbia e diversi casi di pediculosi. Vi è anche un caso di edema polmonare per il quale si è reso necessario il ricovero in ospedale a Vibo Valentia.

Ancora, sono tre i feriti da contusioni riportate durante la traversata mentre un giovane migrante ha denunciato di aver subito torture.