domenica,Aprile 18 2021

Occupazione abusiva di area demaniale, sequestrata parte di stabilimento balneare a Vibo Marina

Blitz della Guardia costiera nei pressi della spiaggia dove una struttura in cemento e mattoni di circa 300 metri quadri è stata costruita in spregio alla normativa

Occupazione abusiva di area demaniale, sequestrata parte di stabilimento balneare a Vibo Marina

Una pattuglia del Nucleo operativo Difesa mare della Guardia costiera ha accertato che, all’interno di una struttura turistica di Vibo Marina era stata realizzata senza alcuna autorizzazione, una piattaforma in cemento e mattoni di circa 300 metri quadrati, fissata su una struttura portante in ferro e ancorata al suolo mediante dei pilastri cilindrici in cemento.

Al fine di evitare che il reato venisse portato ad ulteriori conseguenze, sentito il pm di turno alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia, i militari procedevano a porre sotto sequestro preventivo l’intera area di mq. 300 circa.

Al momento della verifica non è stato possibile risalire agli autori della condotta criminosa ma nel contempo, il legale rappresentante della struttura turistica è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di occupazione abusiva di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata.

«Per prevenire eventuali abusi perpetrati ai danni dell’ambiente marino costiero – spiega il comandante della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia capitano di fregata Rocco Pepe -, le attività di monitoraggio del litorale saranno intensificate nelle prossime settimane in previsione dell’inizio della stagione balneare».

top