L’ultimo saluto di Rombiolo alla “guerriera della luce” Stefania Restuccia (VIDEO)

La ragazza è deceduta a 21 anni a causa di un tumore. Migliaia di persone al suo funerale celebrato in piazza. Anche Papa Francesco l’aveva voluta incontrare

La ragazza è deceduta a 21 anni a causa di un tumore. Migliaia di persone al suo funerale celebrato in piazza. Anche Papa Francesco l’aveva voluta incontrare

Informazione pubblicitaria
Stefania Restuccia

Ai suoi funerali, svoltisi ieri mattina in piazza del Rosario a Rombiolo, c’erano migliaia di persone. Tantissima gente arrivata finanche da Roma per tributare l’ultimo saluto a Stefania Restuccia, morta al Policlinico Umberto I, a 21 anni compiuti sabato 20 maggio, a causa di un tumore che in due anni ha consumato il suo corpo, piano piano.

La sua vicenda ha suscitato molta commozione non solo in paese. Per il suo compleanno è andata a trovarla il suo cantante preferito Fabrizio Moro. L’artista, impegnato in un concerto al PalaLottomatica della Capitale, appresa la notizia ha ricordato commosso questa ragazza dagli occhi blu costretta a crescere troppo in fretta e le ha dedicato una canzone, mandando un abbraccio a papà Domenico e mamma Maria.

Anche l’attrice Ambra Angiolini è andata a fare visita alla “guerriera”, come amava definirsi Stefania. Ma l’incontro che più ha lasciato il segno in Stefania è stato, senza dubbio, quello con Papa Francesco. Ormai stanca e distrutta dal dolore si è rivolta al Santo Padre con un urlo flebile di preghiera: “Mi liberi… Non voglio esser qui, costretta in un lettino, ma tra la folla”.

Stefania era una ragazza coraggiosa che ha lottato contro il male fino alla fine, che non si perdeva mai d’animo e riusciva sempre a divertirsi, a essere ironica, a infondere speranza in chi condivideva, come diceva sempre lei, la sua “croce”. Amava moltissimo il suo paese al punto da creare una pagina Facebook grazie alla quale teneva i contatti con i suoi amici e alla quale consegnava i propri pensieri. In un post di qualche mese fa si descriveva in questi termini: “Nome: Stefania, 20 anni, nata sotto il segno del toro. Bionda fino a quando non ho preso il rasoio in mano. Occhi azzurri fino a quando non si sono spenti. Alta 1.75 fino a quando avevo le gambe dritte. 55kg fino a quando non ho incontrato un nemico cortisone ed i suoi alleati farmaci. Sei ante di armadio fino a quando non ho iniziato ad utilizzare solo pigiami (ma sempre abbinati). Simpatica fino a quando c’era il sorriso. Pigra fino a quando…. No, scherzo! Lo sono tutt’ora… A cui aggiungere: coraggiosa, senza saperlo….!!! Figlia unica ma con pochi vizi. Abitudinaria (casa, divano, pixo, amici, musica, divano, casa, amici, pixo…) Ah.. dimenticavo ! Faccio parte di una grande famiglia. Fam. OSTEOSARCOMA MALIGNO, nato il 4 agosto 2015 sotto il segno del CANCRO ! ! !”.

Il suo ricordo rimarrà per sempre custodito nei cuori di chi le ha voluto bene. Al termine della cerimonia religiosa sono stati liberati in cielo dei palloncini bianchi come l’innocenza e blu come gli occhi di Stefania che oggi è diventata una stella. La più bella.