Migranti, finanziato a Vibo centro di accoglienza per minori non accompagnati

Il Comune si è visto approvare un progetto per un importo di oltre 3,8 milioni di euro nell’ambito della rete Sprar programmata dal ministero dell’Interno

Il Comune si è visto approvare un progetto per un importo di oltre 3,8 milioni di euro nell’ambito della rete Sprar programmata dal ministero dell’Interno

Informazione pubblicitaria

L’amministrazione comunale di Vibo Valentia ha ottenuto un finanziamento da parte del ministero dell’Interno per un importo di 3.897.950 euro a valere sul Fondo (Fnpsa), per la realizzazione dell’apposito progetto presentato dall’Ente e relativo all’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati

Informazione pubblicitaria

«Detta progettualità – spiega una nota di Palazzo Luigi Razza – rientra tra quelle approvate dal ministro dell’Interno Marco Minniti che, con proprio decreto del 29 maggio 2017, ha disposto l’assegnazione delle risorse agli enti locali che, come il Comune di Vibo Valentia, entro il 31 marzo 2017, avevano presentato domanda per avviare un progetto di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati nell’ambito della rete Sprar». 

Per il sindaco Elio Costa «si tratta di un ulteriore passo verso l’attuazione del piano di accoglienza diffusa e promossa da questa Amministrazione per far sì che l’accoglienza dei richiedenti asilo e rifugiati venga assicurata sul territorio comunale, favorendo, in tal modo, l’integrazione dei migranti». 

Infine, informa ancora l’amministrazione comunale, si è proceduto all’affidamento dell’incarico della progettazione definitiva, progettazione esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione relativo ai lavori di “Sistemazione piazzale Capannina di Vibo Marina”.