giovedì,Luglio 29 2021

Coronavirus nel Vibonese, tre nuovi contagiati a Ricadi

Si tratta di persone provenienti dall’estero venute a contatto con un paziente positivo e posti in quarantena. Salgono a quattro i casi in paese, il Comune rassicura: «Non è un focolaio»

Coronavirus nel Vibonese, tre nuovi contagiati a Ricadi

Riscontrati altri tre casi di positività al coronavirus nel territorio comunale di Ricadi. A renderlo noto è la stessa amministrazione comunale. Sale dunque a 4 il numero dei contagiati nel centro costiero del Vibonese. Si tratta, anche per quanto riguarda i nuovi casi, di persone rientrate nel paese d’origine da fuori regione e sottoposti a quarantena già al momento del loro arrivo, avvenuto nei giorni scorsi. “Insieme al Dipartimento di prevenzione dell’Asp di Vibo – rende noto il Comune – è stata attivata la profilassi prevista per questi casi”. Agli interessati “è stata già notificata apposita ordinanza, sin dal loro arrivo. Provengono, infatti, tutte e tre dall’estero e sono al momento asintomatici. Sono stati sottoposti a tampone perché sono venuti a contatto con una persona positiva all’estero”.

Coronavirus, primo contagio a Cessaniti. Il sindaco: «Situazione sotto controllo»

Quindi, l’amministrazione guidata dal sindaco GiuliaRusso, spende parole per rassicurare la cittadinanza. “Non bisogna creare allarmismo o panico, adesso più di prima dobbiamo rispettare le regole che conosciamo tutti. Dobbiamo – prosegue la comunicazione – necessariamente con la collaborazione di tutti, fermare l’espansione del virus perché non è un focolaio. Proteggiamoci e, soprattutto, proteggiamo i nostri anziani che sono l’anello debole di questa pandemia. Adesso dobbiamo essere ancora più responsabili perché dipende solo da noi il futuro della nostra comunità. Restate a casa».

Coronavirus, Pitaro dopo il caso di Pizzo: «Tamponi obbligatori a fine quarantena»

Coronavirus Calabria, il bollettino della Regione: quattro i guariti nel Vibonese

top