Viola obbligo di soggiorno: un arresto a Filandari

Stamane udienza di convalida. La difesa chiede ed ottiene il processo con rito abbreviato fissato per il 20 novembre

Stamane udienza di convalida. La difesa chiede ed ottiene il processo con rito abbreviato fissato per il 20 novembre

Informazione pubblicitaria

Violazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza. Con questa accusa i carabinieri della Stazione di Filandari, diretti dal maresciallo Salvatore Todaro, hanno arrestato Angelo Vittorio Guerrera, 62 anni, bracciante agricolo del luogo. Comparso stamane dinanzi al Tribunale di Vibo per l’udienza di convalida, il giudice ha convalidato l’arresto ma ha poi scarcerato Guerrera fissando per il 20 novembre prossimo il processo con rito abbreviato per come chiesto dall’avvocato Francesco Stilo.

Nel marzo scorso Angelo Vittorio Guerrera è stato condannato in via definitiva a 2 anni per concorso in tentata estorsione.

LEGGI QUI: Tentata estorsione: condanne definitive per una famiglia di Filandari