giovedì,Luglio 29 2021

Polizia di Stato, dalla scuola di Vibo escono 225 nuovi agenti

Conclusione del 208° corso di formazione senza la tradizionale cerimonia di giuramento. I giovani poliziotti (età media 23 anni) dislocati in tutta Italia

Polizia di Stato, dalla scuola di Vibo escono 225 nuovi agenti
Il 208° corso al completo (Repertorio)

È terminato oggi il 208° corso di formazione per allievi agenti della Polizia di Stato. Il corso era iniziato il 29 agosto 2019 per i 1.839 vincitori del concorso pubblico, che hanno concluso la loro preparazione nelle scuole di ViboValentia (225), di Brescia (237), di Cesena (312), di Spoleto (445), di Alessandria (379) e di Piacenza (241).

Quando hanno iniziato il corso non immaginavano certo che l’addestramento sarebbe terminato senza la tradizionale cerimonia di giuramento, a causa dell’emergenza per il Coronavirus. A loro è mancata l’emozione di essere tutti insieme a gridare “lo giuro” e l’abbraccio finale per avercela fatta; ma non è mancata la consapevolezza di esser pronti a mettersi alla prova in questo momento difficile per il nostro Paese.

Ora i 1.839 agenti sono stati assegnati ai reparti di destinazione per iniziare la propria missione al servizio delle comunità. Si tratta di 1.447 uomini e di 392 donne che hanno un’età media di 23 anni; oltre ad essere tutti diplomati, il 10 per cento di loro ha conseguito anche la laurea.

Per circa sette mesi hanno frequentato le lezioni teoriche e pratiche affrontando diverse materie (diritto penale, procedura penale, diritto costituzionale, ordinamento e regolamenti delle Forze di Polizia, immigrazione) ma anche diverse prove (tecniche operative, uso delle armi, tiro, sistema di indagine delle forze di Polizia, difesa personale).

Un percorso formativo in linea con i principi di modernità e con l’apertura al cambiamento suggerito anche dagli scenari internazionali, con grande attenzione al tema dell’immigrazione e del pronto intervento. L’ultimo mese è proseguito in modalità e learning, in linea con le indicazione Governative valide per tutti i corsi di studi (scolastici, universitari e post-universitari), ma gli Allievi già il 28 febbraio erano divenuti agenti in prova, dopo aver conseguito tutte le idoneità previste dai Regolamenti (tiro, tecniche operative, primo soccorso, prevenzione incendi e sicurezza sul lavoro).

I giovani poliziotti, che hanno iniziato la loro carriera a tutela della collettività e delle istituzioni democratiche, già da oggi, scaglionati in più giornate, si recheranno nelle sedi a cui sono destinati.

top