giovedì,Aprile 22 2021

Dinami, il sindaco Ventrice ai cittadini: «Puliamo il paese e vi offro il pranzo a sacco»

L’appello del primo cittadino rivolto a quanti «vorranno offrire un contributo volontario e con mezzi proprio per la pulizia ed il decespugliamento dei tratti più pericolosi delle strade provinciali»

Dinami, il sindaco Ventrice ai cittadini: «Puliamo il paese e vi offro il pranzo a sacco»

«Siamo in piena estate per cui, come amministratori comunali, abbiamo tutto il dovere di riflettere e creare le migliori condizioni ambientali ai cittadini del Comune di Dinami alle prese con una stagione, come quella estiva, che crea problemi e sofferenze non soltanto sul piano clima».

Ad affermarlo è Maria Ventrice, sindaco di Dinami, che lancia la proposta ai suoi cittadini di contribuire alla pulizia del territorio per garantire migliori condizione di vivibilità. L’iniziativa, programmata per venerdì 30 giugno e sabato 1 luglio, «è volta a promuovere l’organizzazione di una “due giorni ecologica” di servizio di volontariato civile, intesa a garantire un minimo e possibile impegno per aiutare la popolazione a soffrire sempre di meno i disagi provocati dagli effetti scaturiti dalla spesso invivibile condizione igienica e ambientale di strade e angoli del territorio».

Da qui nasce l’appello a tutti i cittadini del Comune di Dinami ad «associare le forze disponibili per raggiungere un concreto e serio obiettivo. Ringrazio anticipatamente – riferisce Maria Ventrice -, quanti vorranno partecipare al progetto che vedrà in prima fila l’amministrazione attiva di Dinami».

La cittadinanza è «quindi mobilitata per partecipare coralmente alla “due giorni” per la pulizia ed il decespugliamento dei tratti più pericolosi delle strade provinciali del comune di Dinami, con i propri mezzi per offrire un contributo lavorativo volontario e sopperire – si legge nella convocazione del sindaco – alle ormai croniche mancanze dell’ente Provincia».

L’appuntamento è fissato per le ore 7 al bivio d’ingresso di Dinami. Il sindaco Maria Ventrice si è impegnata «ad offrire, personalmente, il pranzo a sacco che verrà distribuito nella due giorni».

top